Glamour in Cucina – Part 8

Gambe pesanti in Estate
4 Luglio 2019
Lo scrub
5 Luglio 2019

Buon giovedì e benvenuti all’appuntamento con la nostra Rubrica.. “Glamour in Cucina”..

Oggi vi vogliamo parlare delle rape..

La rapa è la radice grossa e carnosa della pianta Brassica rapa L., appartenente alla famiglia delle brassicacee. Ricca di vitamina C, B e di acido folico, è utile per le sue proprietà disintossicanti e antiossidanti.

Le rape sono alimenti ricchi di vitamine, in particolare di vitamina A e β-carotene, vitamina C, vitamine del gruppo B e Acido Folico. In particolare, per quanto riguarda la vitamina C pare che ne contengano molto più che le arance.
Sono ricche inoltre di sali minerali come fosforo, calcio (le crucifere ne sono la principale fonte di origine vegetale), ferro utile nell’anemia e potassio utile nel controllo della pressione sanguigna.

Le rape sono note da sempre per le proprietà terapeutiche, affermazione che fu considerata valida fino agli inizi del secolo scorso, quando i medici prescrivevano ancora la rapa come una medicina molto efficace.
Tra le varie proprietà della rapa troviamo:
– proprietà disintossicanti poiché ricchi di zolfo, minerale utilizzato nella medicina naturale e nella medicina cinese per la sua profonda azione detossificante;
– proprietà antiossidanti grazie alla ricchezza di flavonoidi come la quercitina. Questi composti hanno un ruolo importante nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Studi riportano anche un importante ruolo nella lotta contro il cancro agendo con un meccanismo simile alla vitamina C;
– proprietà antinfiammatorie utili per ascessi, faringiti, cistiti e, grazie alla presenza di gerfarnato (sostanza utilizzata anche in medicinali per l’ulcera), utili a rinforzare la mucosa dello stomaco e a proteggerla dagli acidi;
– azione riequilibrante nei confronti di dolori mestruali;
– esplicano un potere di prevenzione e di attenuazione del rischio carcinogenico grazie al processo di ossido-riduzione dei radicali liberi attuato dalla notevole quantità di sostanze fitochimiche (quali polifenoli e isotiocianati) presenti. Non è ancora ben chiaro quali siano i meccanismi attraverso cui ciò si realizza, ma verosimilmente i fitonutrienti delle crucifere svolgono queste funzioni incrementando la produzione di enzimi che combattono alcuni agenti cancerogeni (specialmente quelli che agiscono sinergicamente con gli ormoni). Oltre a ridurre le probabilità di contrarre alcuni tipi di tumore, si è visto che i composti presenti nelle crucifere hanno altre proprietà utili alla nostra salute come neutralizzare le tossine, abbassare il livello di colesterolo e contribuire al buon funzionamento del sistema immunitario.

www.esteticaglamourmantova.it

Call Now Button